Comunione e Diritto è una rete internazionale che unisce studiosi ed operatori nei diversi campi del diritto.
Il titolo - Comunione e Diritto - ha una doppia valenza: da un lato sottolinea l’impegno a mettere in comunione conoscenze ed esperienze delle varie attività professionali che si sviluppano nell’area del diritto.
Dall’altro evidenzia la volontà di guardare al diritto come mezzo efficace e necessario per contribuire a trasformare la vita di ogni collettività in autentica comunione.

Comunione e Diritto nasce nel 2001 a seguito di una intuizione di Chiara Lubich che ha promosso l’enunciazione e lo sviluppo della “cultura dell’unità” nei più diversi ambiti del sapere, dal diritto alla politica, dall’economia all’arte.
La cultura dell’unità intende cercare e diffondere valori positivi e vuole porre al centro degli interessi culturali la persona umana nella sua piena dignità, nella sua capacità relazionale, nella sua apertura alla trascendenza, come soggetto idoneo a donare al nostro mondo un volto e una dinamica più secondo le aspirazioni dei singoli e dei popoli.

In questa linea Comunione e Diritto promuove e affianca le più varie iniziative per elaborare e diffondere una nuova cultura giuridica fondata sulla relazionalità tra operatori del diritto e tra mondi giuridici e società civile.

Sostiene la formazione delle coscienze alla cultura della legalità per rispondere alle istanze di giustizia di ogni uomo.

Sviluppi dal Congresso 2005 ad oggi

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.